Histoire de la Danse - Il corpo-in-musica
Venerdí, 1 Aprile ore 20:30
1
Paolo Marzocchi, pianoforte
Irena Kavcic, flauto
Tommaso Lonquich, clarinetto

Musiche di Marzocchi, Bartok, Connesson, Ravel, Fauré, Bach, Lutoslawski, Saint-Saens, Piazzolla.

Sará la musica che anima il corpo in una danza, la protagonista di Kantoratelier, nel primo concerto della serie curata da Tommaso Lonquich.
Dalle cadenze di danze barocche ai folklori gitani e balcanici, dalla tarantella al nuevo tango argentino e al neoclassicismo francese, passando per il folklore polacco fino alla techno "unplugged".

Cristina Barbuti, Alexander Lonquich e Paolo Marzocchi converseranno di legami tra musica colta e danza, di come un compositore sia spinto a filtrare e reimmaginare un'ereditá musicale "popolare".
La danza come corpo in musica, legato a luoghi, sapori e senzazioni di terre e culture a noi lontane, eppure sempre cosí stranamente familiari.

Info e prenotazioni: info@kantoratelier.it
info.kantoratelier@gmail.com
Intorno a Robert Schumann - Secondo Appuntamento
Martedì 22 Marzo ore 20:30
1

“L’auto-annientarsi dei Papillons ha forse qualcosa di analitico ma certamente nulla di artistico. Tra l’uno e l’altro sarebbe consigliabile bere un bicchiere di champagne.”

Il secondo appuntamento della nostra serie "Intorno a Robert Schumann" vedrà Alexander Lonquich interrogare, sulle tracce delle "voci interne", l'arte pianistica del giovane Schumann.

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
Intorno a Robert Schumann
Sabato 13 e Domenica 14 Febbraio ore 20:30
1
Kantoratelier torna in scena con il primo appuntamento dei tre dedicati alla figura di Robert Schumann.
Le due serate sono identiche e nella prima parte vedono Alexander Lonquich e Cristina Barbuti al pianoforte con la Serenata nr. 2 di Johannes Brahms.
Nella seconda parte, dopo un piccolo buffet, Innere Stimme, il lavoro teatrale/musicale che Michele Cavallo e Cristina Barbuti hanno ideato e presentato a Roma nel 2010, in occasione dei duecento anni dalla nascita del compositore.
Per dettagli e locandina potete cliccare su questo link.

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
PRIMA STANZA: VIOLENZA E ALTRE STORIE DEL GENERE
26-27 Settembre 2015
La prima stanza della “Casa delle Arti Sociali” sarà dedicata alla violenza di genere, con due giorni di incontri, presentazioni, narrazioni, laboratorio.
A cura di Michele Cavallo, Andrea Ciommiento e Cristina Barbuti Ospite: Mario De Maglie, psicologo Centro d’Ascolto Uomini Maltrattanti (Firenze) e blogger de il Fatto Quotidiano.

1
SABATO 26

ore 15.00-19.00
VIOLENZA: LE PAROLE E GLI ATTI,
circle time e focus group rivolto a partecipanti iscritti. A partire dalle testimonianze dei professionisti e professioniste dei centri antiviolenza in Italia

ore 19.30
FESTA APERTURA CASA ARTI SOCIALI - Aperitivo

ore 20.15
Video NIENTE DI ROTTO. VIOLENZA E ALTRE STORIE DEL GENERE, videoreportage di Andrea Ciommiento / Produzione Arci Udine / Con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia

ore 21
Incontro/conversazione UOMINI AUTORI DI VIOLENZA
con dott. Mario De Maglie, psicologo, psicoterapeuta, coordinatore Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti (Firenze), blogger de Il Fatto Quotidiano

Moderatore:
Michele Cavallo, psicoanalista e direttore didattico Master Teatro nel Sociale dell’Università Sapienza di Roma.
DOMENICA 27
ore 9.00-13.30
Laboratorio di teatro e narrazione sociale rivolto a partecipanti iscritti*, PAROLE DI CURA E PAROLE DI VIOLENZA,
a cura del regista Andrea Ciommiento e dello psicoanalista Michele Cavallo

Info e iscrizioni:
Il laboratorio è rivolto a operatrici e operatori del campo culturale e sociale.
Per info e iscrizioni: casa.artisociali@gmail.com
Il programma della stagione di eventi e attività laboratoriali a Torino, Firenze e Roma unite dal nome "Casa Arti Sociali" sarà presentato durante la Festa d’apertura di Sabato 26 settembre 2015 al Kantor Atelier di Firenze.
Pagina FB - Casa Arti Sociali - https://www.facebook.com/artisociali?fref=ts
Pagina evento FB - Prima stanza: Violenza e altre storie del genere:
https://www.facebook.com/events/530194370468622/
CAROLIN WIDMANN E ALEXANDER LONQUICH
Performances
27 Maggio 2015 ore 21:00
1
Johann Sebastian Bach Partita n. 2 in re minore BWV 1004
Pascal Dusapin Da "In vivo"
Jörg Widmann Da "Études für Violine solo”
Wolfgang Amadeus Mozart Sonata in la maggiore K 526


Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
Parole Segrete
Seminari e Incontri
22-23-24 Maggio 2015
1
Il dialogo è una delle pretese più esorbitanti della nostra epoca.
Partiamo dal monologo.
Un laboratorio intensivo che porta per la prima volta in Italia il metodo di lavoro della drammaturga danese Ann Listen, basato sul rovesciamento dei normali metodi di training teatrale. Qui non è l’allievo che deve imparare il teatro ma un’ipotesi di teatro sorge a partire dall’allievo, dalla sua unicità di persona (corpo, voce, stile, storia).
Il primo passo è la reciproca conoscenza attraverso un colloquio in cui si mette a fuoco un tema su cui lavorare. L’ascolto, nel colloquio preliminare, è orientato dal sapere psicoanalitico, prezioso per cogliere un nodo, un punto cieco attorno a cui costruire il lavoro. Facendo risuonare la questione personale si cercheranno parole in testi letterari e drammaturgici. Ogni partecipante con l’aiuto del trainer scriverà un monologo. Alla scrittura del breve monologo, seguirà il lavoro performativo, un training fisico-vocale, sempre a partire dalle caratteristiche di ognuno e dal tema individuato.
Gran parte del lavoro in gruppo è in realtà solitario. Contrariamente a un’idea diffusa, la cellula generatrice del teatro non è il dialogo ma il monologo. In realtà, anche quando due personaggi si parlano, più che un dialogo forse possiamo intenderlo come un doppio monologo.
Monologhi contemporanei, paralleli, concatenati. La scrittura di monologhi, autonomi e indipendenti l’uno dall’altro, nel laboratorio porterà a una presentazione della durata di circa 4-5 minuti per ognuno, cui seguirà la costruzione di una performance collettiva in cui i diversi monologhi entrano in contatto, interagendo tra di loro in una struttura semi-improvvisata.
Il laboratorio ha anche lo scopo di individuare un gruppo che comincerà a lavorare stabilmente a KA da settembre, per realizzare in Italia la formula spettacolare del Secret Theatre.

Colloqui – venerdì pomeriggio (dalle 16 alle 19.30)
Conferenza venerdì sera (dalle 20,30 alle 22) Il monologo (Riccardo III)
Laboratorio sabato (ore 10-19) e domenica (ore 10-17) dalla scrittura del monologo alla costruzione performativa, all’improvvisazione finale collettiva. Ogni partecipante lavorerà a partire dal vertice tematico scelto.

La partecipazione al colloquio e alla conferenza del venerdì è propedeutica al laboratorio di sabato-domenica. È possibile partecipare anche solo alla conferenza per chi non si iscrive al laboratorio.
Costo Laboratorio: venerdì-sabato-domenica 100 €
Solo conferenza di venerdì sera: 5 €


Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
La semplice in cerca di spirito
Venerdi 24 Aprile ore 21:00
1
Kantoratelier presenta
Teatro all'Insegna dell'Orso in Peata, Venezia
La semplice in cerca di spirito
Commedia villereccia in un atto e in prosa di Carlo Gozzi
con
Linda Bobbo, Maria Ghelfi, Valentina Recchia, Antonella Zaggia
uno spettacolo costruito e diretto da
Antonella Zaggia e Piermario Vescovo

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
Professione psicanalisi
La psicanalisi in Italia e il pasticcio giuridico sulle psicoterapie
sabato 28 marzo 2015 ore 16:00
1
introduce
Andrea MENCONI
Psicoanalista, membro del consiglio di presidenza del Coopi
saluti di
Luciana LA STELLA
Psicoanalista, membro di OPIFeR Direttore della collana Inconscio e società
Ivan OTTOLINI
Psicoanalista, presidente del Coopi che patrocina l’iniziativa
intervengono
Ettore PERRELLA
Psicoanalista, presidente dell’Accademia per la formazione Curatore del volume
Pietro ANDUJAR
Psicoanalista, membro di OPIFeR e di Nodi freudiani
Simone BERTI
Psicoanalista, membro del Laboratorio di ricerca freudiana
Seguirà il dibattito.

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
BEETHOVEN
tra improvvisazione e ricerca sonora
Giovedì 5 marzo ore 21 - Ingresso gratuito
1
L’improvvisazione, l’attività compositiva e lo studio assiduo della tecnica pianistica furono per Beethoven tre realtà strettamente legate fra loro. Lo affermano i suoi contemporanei e lo dimostrano i suoi quaderni, che racchiudono centinaia di appunti che possono essere considerati come veri e propri esercizi per pianoforte: schizzi pensati unicamente per un uso personale, attraverso i quali Beethoven consegna alla posterità alcune delle testimonianze più sconcertanti della sua vulcanica creatività. Ignorati per generazioni dalla musicologia, questi esercizi costituiscono un’eccellente occasione per riflettere sulla sua relazione con gli strumenti a tasto e sull’insieme della sua attività concertistica.


Luca Chiantore (1966) ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio "G. Verdi" di Milano e musicologia all’Università Autonoma di Barcellona. La sua attività di ricercatore è concentrata sulla teoría e la storia dell'interpretazione della musica strumentale dell’Ottocento. Ha pubblicato una Storia della tecnica pianistica apparsa in spagnolo nel 2001 e prossimamente disponbile in lingua inglese, e Beethoven al pianoforte, che Il Saggiatore ha recentemente pubblicato in lingua italiana. Dal 2003 dirige Musikeon, società di servizi musicologici con sede in Spagna; è docente di Teoria dell'Interpretazione nell'Escola Superior de Música de Catalunya e insegna pianoforte nel Dottorato in Musica dell’Università di Aveiro, in Portogallo, en el Master d’Interpretazione Solista del Centro Katarina Gurska di Madrid. Specialmente attratto dalle intersezioni fra la composizione e l’interpretazione, ha fondato nel 2012 il Tropos Ensemble col compositore, pianista e produttore spagnolo David Ortolà (www.troposensemble.com), un progetto sperimentale il cui primo disco, A noise of creation (2014) stanno presentando attualmente con tournées in Spagna, Argentina, Messico, Brasile, Colombia e Stati Uniti.

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
IO LEGGO
Laboratorio sul tema della narrazione condotto da Silvia Guidi
Febbraio - Maggio 2015
1
“Rivolto a lei signore e a lei signora, che saprete affascinare narrando meglio di qualunque altra anima viva, a voi che avrete un modo di esprimervi così ingenuo e diretto che chiunque vi ascolterà avrà l’impressione di vedere e toccare le cose di cui dite. Voi che ben sapete che è la maniera con cui si inventano le cose, è la forma che fa la bellezza di ogni racconto ben più che la sua nuda storia” (Charles Perrault, 1697)

Un’immersione nella parola, tesa a favorire i meccanismi del racconto e a dar forma a rumori, odori, suoni e sensazioni che albergano dentro le storie. Il lavoro esalterà gli elementi creativi con cui il narratore può confrontarsi con il testo, mettendo in risalto le capacità e le caratteristiche specifiche di ogni partecipante.

Il laboratorio si svolgerà in sei incontri della durata di due ore ciascuno. Di volta in volta ci appassioneremo ai testi di Charles Perrault e Guy De Maupassant, autori di scritti ricchi di dettagli immaginativi ed espressivi, di incanto e poesia, messi in atto con uno stile garbato e ricco di sottile ironia.
Gli incontri si terranno il mercoledì dalle 20:30 alle 22:30 in data 25 Febbraio, 4 e 25 Marzo, 8 e 22 Aprile, 6 Maggio 2015.
Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
Quintetto dell'ORT
SABATO 7 FEBBRAIO dalle 21:00
1
Bernard HERRMANN (1911-1975)
Souvenirs de voyage (1967)
per clarinetto e quartetto d'archi

I Lento - Allegro moderato - Molto meno mosso - Allegro moderato - Molto meno mosso - Lento - Adagio
II Andante ( Berceuse ) - Molto tranquillo e teneramente - Moderato e agitato - Molto tranquillo - Andante - Lento e tranquillo
III Andantino ( Canto amoroso ) - Allegretto - Molto moderato - Presto - Andantino - Molto moderato - Molto lento


Marco Ortolani, clarinetto
Andrea Tacch, violino
Susanna Pasquariello, violino
Stefano Zanobini, viola
Luca Provenzani, violoncello

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
TRE CONCERTI, TRE LETTURE E CENA A KANTORATELIER
LUNEDI 22 DICEMBRE dalle 18:30
1
Kantoratelier festeggia il suo primo anno di vita Tanta musica, letture, performance e la presentazione dei progetti in cantiere per il 2015. L'occasione di stare insieme, scambiarsi impressioni e idee.

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
ANTIGONE- UN DESIDERIO IMPOSSIBILE DA INCARNARE
Teatro e Psicoanalisi
Seminari e Laboratori a cura di Michele Cavallo
28-29 Novembre 2014
1
Il nome dell’Antigone reale che va al supplizio nella Grecia del 400 a.C., è un nome dell’anima che prende voce in me come un rimorso e come un canto (Antonin Artaud) L’enigma che ci presenta Antigone, quello di un essere inumano. Il suo desiderio puro (Jacques Lacan) La femminilità è nell’essere dalla parte del non ancora (Simone Weil)

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
CHARLES VALENTIN ALKAN
ovvero LA LEGGENDA DEL GOLEM DI PARIGI
musica e vita di un genio dimenticato
VINCENZO MALTEMPO pianoforte
Performances
18 Novembre 2014, ore 21
1
Charles Valentin Alkan: pianista e virtuoso fra i massimi del suo tempo, amico intimo di Chopin, Liszt si diceva a disagio qualora dovesse suonare in sua presenza. Personalità complessa ed enigmatica, ebreo dalla ironia pungente e affilata, si ritira dalle scene musicali a venticinque anni e conduce una vita eremitica e appartata nella sua Parigi (che lasciò soltanto tre volte in vita sua) dove si dedicò allo studio della Bibbia e del Talmud e alla traduzione di questi Testi Sacri dall'originale al francese. Compose quasi esclusivamente per pianoforte, musica di difficilissima esecuzione ed assolutamente fuori dal suo tempo, con la quale anticipò tendenze che saranno proprie della musica del Novecento.


Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
MASSIMO PRIVITERA in LE CANZONI RACCONTANO
VINCENZO MALTEMPO pianoforte
Performances
13 Novembre 2014, ore 21
1
Ogni canzone racconta una piccola storia: d’amore, di sconfitte, di vittorie, di dolori, di gioie… In pochi minuti una canzone evoca un universo emotivo, con un linguaggio accessibile ai più, che esalta la cantabilità e reintroduce nel quotidiano l’antica funzione sociale della poesia. Ma ogni canzone porta con sé anche un pezzetto di storia: le storie di chi l’ha scritta, di chi l’ha ricevuta, amata, ascoltata cantata, e di chi l’ha trasmessa.
Nell’incontro Le canzoni raccontano Massimo Privitera, accompagnandosi con la chitarra, interpreta una ventina di canzoni provenienti da luoghi e tempi diversi, scelte per la loro intrinseca bellezza e per le loro risonanze emotive e storiche. Ogni canzone viene introdotta raccontandone la genesi, presentandone la specificità testuale e musicale, tratteggiando le personalità di chi le ha scritte. Ne risulta un racconto di racconti, che lascia in chi ascolta il piacere della scoperta di canzoni nuove, o di nuove prospettive su canzoni che già conosceva ed amava.
Massimo Privitera, voce e chitarra
Federico Privitera, basso

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
FRANZ KAFKA: IL CASTELLO - con passi inediti
Seminari e Incontri
1 Novembre 2014, ore 21
1
Dal mese di novembre, una serie di incontri dedicati alla presentazione di libri. Si inizierà, il 1° novembre, con Kafka, la nuova traduzione de Il Castello, curata da Barbara di Noi. Ne parleranno Alexander Lonquich e Mario Ajazzi Mancini. A seguire, Celan – la sua ultima produzione poetica – nel nuovo libro di Mario Ajazzi Mancini, in data ancora da definire. E altri ancora, di cui sarà data prontamente notizia.

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
LEO MUSCATO: LA REGIA INVISIBILE
Seminari e Incontri
20 Ottobre 2014, ore 21
1
Nel tentativo di dare un po’ di ordine al caos di pensieri, suggestioni, emozioni che accompagnano l’ideazione e la creazione di una messa in scena, il racconto di tre spettacoli di Leo Muscato, a pochi giorni dal debutto.
Primo appuntamento: RIGOLETTO di Giuseppe Verdi
in scena al Teatro dell’Opera di Roma dal 21 al 31 ottobre 2014

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com
ALEXANDER LONQUICH: SCHUBERT- TRE STAGIONI
Seminari e Incontri
9 Ottobre 2014, ore 21
1
Si conclude per il 2014 la serie di incontri sulla poetica schubertiana con una riflessione sulle tre opere in programma nel recital a Firenze al Teatro alla Pergola, inizialmente previsto per sabato 11 ottobre ma rimandato a sabato 20 dicembre a causa dei danni che la Pergola ha subito il giorno del diluvio "quasi" universale...
Sonata in fa minore D 625
Drei Klavierstücke D 946
Sonata in sol maggiore op.78, D 894

Info e prenotazioni:
info.kantoratelier@gmail.com